Zed Gen, un nuovo modo di fare economia?

L’universo Erasmus+ VET Programme (Vocational Educational Learning) ha lanciato un programma europeo dedicato ai giovanissimi, che già guardano al mondo imprenditoriale, nel settore in cui si muovono con più naturalezza: quello dei social.

iGEN Project vuole colmare il gap tra imprenditori e ragazzi della generazione Z, mettendo in contatto i due principali attori del mercato del lavoro di oggi e domani; vuole individuare i modelli di un’attività imprenditoriale social che sia etica e di successo; infine, vuole fornire ai ragazzi una formazione su misura, tramite un vero e proprio learning hub, sia per i formatori che per i giovani che lo frequentano.

Internazionale, solidale e che faccia rete: i mantra della Zed Gen sono le caratteristiche essenziali per un progetto vincente.

E allora ecco che nascono programmi come Dare to Dream dell’australiano Project Gen Z, workshop organizzati da un gruppo di imprenditori in favore di ragazzi svantaggiati in Cambogia, grazie al quale gli studenti apprendono skill essenziali, dal problem solving alla leadership, dalle capacità comunicative al lavoro in team.

WeRGenZ è invece un hub con sede in North Carolina (Usa), attivo online con un teen think tank dedicato ai giovanissimi

che sono così protagonisti di ricerche, survey e progetti e ai quali si rivolgono i tirocini in diversi ambiti (dal marketing ai social media, dall’arte al project managing), gestiti dall’organizzazione per colmare le lacune della scuola, che troppo spesso non prepara al mondo del lavoro.

Ecco perché anche noi puntiamo sui giovanissimi: crediamo nella necessità di dar loro tutti gli strumenti per costruirsi vita e lavoro, a partire da oggi. E vogliamo farlo insieme a loro.